CHI E’ IL PUPARO?

 

Ha iniziato la Lega Ambiente proponendo di boicottare le aziende degli operatori contrari al mantenimento della Fascia Blu ed il CODACONS ha, poi, “invitato” gli uffici competenti a sottoporre i medesimi operatori a verifica fiscale.

L’intento intimidatorio è lampante!

Si continua - in linea con la migliore tradizione “totalitaria” - a profferire minacce contro chi manifesta il proprio dissenso.

Gravissimo è, poi, che le intimidazioni vengano da Organizzazioni fiancheggiatrici dell’Amministrazione Rutelli senza che il Sindaco o il Vice Sindaco avvertano l’obbligo di intervenire a tutela di quei cittadini che esercitano il loro sacrosanto diritto di critica.

Fu o no Rutelli ad affermare, subito dopo essere stato eletto, che si sentiva ed avrebbe agito, di conseguenza, come il Sindaco di TUTTI i Romani?

Perché allora non prende posizione contro chi sta tentando di trasformare il “dissenziente” in un diverso” che, in quanto tale, è da colpire?

La polemica sulla “Fascia Blu” non può assumere toni da crociata!

L’assetto viario del Centro e già costato troppa disoccupazione, troppe aziende chiuse, troppi stravolgimenti delle abitudini di vita; non è concepibile, quindi, che le decine di migliaia di cittadini che hanno patito incalcolabili danni siano ANCHE criminalizzati ed additati come infedeli dai sedicenti seguaci del credo ambientalista.

Diciamo “sedicenti” volutamente perché non ci spieghiamo come mai la loro fede si attenui e la loro azione rallenti quando sono in gioco altre forme di inquinamento - in seguito ne scriveremo in modo approfondito - che sono il portato delle metropolitane malfatte, delle reti tranviarie mal concepite o di ritardi nell’imporre, da parte degli Organi preposti, tipi di combustibile meno inquinanti.

Sindaco Rutelli

per la terza volta Le chiediamo di farsi sentire; non vorremmo, alla fine, dovere concludere che i fili che muovono i Paladini/pupi della Fascia Blu arrivino, correndo su per le pendici del Campidoglio, in qualche stanza vicina alla Sua.

 

HOME PAGE