SEMPRE PIÙ SORDO!

 

Apprendiamo da “Il Tempo” di oggi che l’Assessore Tocci, respinte PREGIUDLZIALMENTE (...di fare retromarcia modificando, come chiedono i commercianti, l’orario di accesso al Centro Storico non vuole sentirne parlare*...) le petizioni degli operatori, offre “piatti prelibati” che hanno, però, il non trascurabile difetto di ... andare al di là delle Sue (di Tocci) competenze*....

Non capiamo quindi la funzione della costituenda Consulta: da un canto sarà impossibile discutervi le istanze dei commercianti perché già bocciate mentre si potrà solfeggiare su temi come gli affitti o l’usura la cui soluzione esorbita dall’ambito dei poteri dell’assessore nonché vice sindaco. Boh!!!

La disponibilità, poi, ad esaminare …i problemi strada per strada, dall‘arredo all‘illuminazione*... più che una prova di buona volontà ci appare un PRECISO DOVERE che dovrebbe incombere, ope legis, su OGNI amministratore.

Allora?

Sbagliavamo quando abbiamo affermato non esservi peggior sordo di chi non vuol sentire: l’On.le Tocci ci ha dimostrato che il peggior sordo è colui che FINGE di sentire.

Continuazione alla prossima puntata!

 

 

* N. B.: i corsivi riportano brani dell’articolo  de il Tempo.

 

HOME PAGE