La nota di Marforio*

                                     

20.V.2009

 

L’ORLANDO DISTRATTO

 

Avendo letto la mia nota precedente, l’Orlando Devoto, un’anima pia mi ha fatto avere – via e-mail – le due foto accluse.

L’auto, uno di quei mostruosi SUV che molti automobilisti inspiegabilmente prediligono alle più “umane” berline, occlude lo sbocco di un percorso per non vedenti oppure staziona, beatamente spaparacchiato, sulle strisce bianche riservate ai pedoni.

Le foto non recano nemmeno due parole di commento; incuriosito ho pensato – avvalendomi della targa chiaramente leggibile in uno dei due scatti – di effettuare una visura al Pubblico Registro Automobilistico.

Orbene il “mostro” risulta intestato a tal Corsetti Orlando nato a Roma il 9 Maggio 1963.

Anche se a prima vista l’età potrebbe corrispondere a quella dell’Orlando Corsetti, Presidente del I° Municipio (i cui esatti dati anagrafici ignoro), mi rifiuto di credere possa trattarsi della stessa persona.

Se così fosse dovrei pensare “male”; vale a dire che il pugnace Paladino che sta conducendo, nel Centro Storico, una lotta senza quartiere al disordine (ivi comprese le soste vietate) a sera, tolta la corazza e tornato ad essere un “quisque de populo” si permette le “distrazioni” che fa vista di non perdonare, di giorno, a chicchessia.

Fughi il Presidente Corsetti (a me ed ai suoi elettori) ogni dubbio al riguardo; ci eviterà di pensare che i vigili urbani – sempre così solerti – con lui magari chiudono un occhio.

Arrivederci a presto, sperando di non dovere – per il semplice fatto di aver scritto queste righe – intitolare la mia prossima nota “l’Orlando Furioso”.

 

 

HOME PAGE